Gli energy drink ti mettono ko il fegato!

Non solo il cuore, quindi, come avevano già segnalato alcune ricerche scientifiche, il consumo eccessivo delle bevande energetiche può comportare gravi problemi anche al funzionamento del vostro fegato.

L’allarme arriva dai ricercatori dell’università della Florida che hanno condiviso i dati clinici di un soggetto ricoverato d’urgenza con epatite acuta dopo aver abusato di energy drink per tre settimane.

I dati, che sono stati pubblicati su Bmj Case Reports, confermano la comparsa di primi segnali d’allarme come dolori addominali, nausea e vomito, poi sviluppati in un’itterizia diffusa, con la caratteristica colorazione giallastra della pelle. Indagini approfondite hanno confermato un’epatite acuta dovuta, secondo gli esperti, ad un eccesso di niacina, o vitamina B3, nel sangue.

Come ogni composto, infatti, anche la vitamina B3, sebbene confermi numerosi benefici di salute, se assunta in dosi eccessive può comportare reazioni indesiderate per il nostro organismo. Secondo i ricercatori il paziente era solito assumere circa 200 milligrammi di niacina al giorno, una quantità di 10 volte superiore alla dose giornaliera consigliata (20 mg).

Il consiglio degli esperti, quindi, soprattutto in un momento storico in cui le bevande energetiche confermano la loro rapida diffusione ed espansione sul mercato è di comprendere quali sono i potenziali rischi di un consumo eccessivo degli energy drink: <<Vitamine e altri nutrienti, come la niacina, sono presenti in quantità che eccedono le dosi raccomandate quotidiane, portando a rischi di accumulazione e tossicità>>.