La camomilla come elisir di lunga vita nelle donne

A chi non piace bere una camomilla, magari più d’inverno che non d’estate, magari prima di andare a dormire per poter riposare in maniera più serena, magari per tranquillizzarsi un pò quando c’è qualche problema o qualche timore che ci infastidisce. L’uso della bevanda, infatti, è molto comune e riguarda maschi e femmine, giovani e adulti, bambini e ragazzi e per ciascuno la camomilla fornisce un effetto terapeutico differente.

Una ricerca scientifica recente condotta presso l’Università del Texas e pubblicata sulla rivista di settore The Gerontologist ha confermato che la camomilla potrebbe favorire anche una vita più lunga, al pari di un elisir, riducendo il rischio di mortalità. Gli effetti prodotti sono stati evidenziati solo sulle donne con più di 65 anni nonostante lo studio, della durata di 7 anni, avesse coinvolto più di 1600 partecipanti, sia uomini che donne, parte dei quali abituali consumatori di camomilla. Dai risultati ottenuti si è registrata una riduzione del 29% della mortalità nelle donne che facevano uso della bevanda a differenza di quelle, invece, che non erano abituate a berne. I risultati evidenziati, inoltre, si sono manifestati indipendentemente dalla differenze di stili di vita o di condizione di salute dei soggetti coinvolti: in qualsiasi caso analizzato, infatti, la camomilla riusciva a definire un singolare allungamento della vita. Al momento i ricercatori non hanno ancora ben chiarito come sia possibile una simile differenza di genere, tra uomini e donne, e una risposta così differente rispetto ai favori prodotti dalla bevanda.

  • Ricerca di: Università del Texas
  • Pubblicata su: The Gerontologist
  • Conclusione: La camomilla potrebbe rappresentare un elisir di lnga vita per le donne over 65
Leggi la ricerca  I calcoli renali si curano con le montagne russe!