mangiare salato

Qual è il legame tra il mangiare salato e la fame?

Mangiare salato ci costringe a bere di più, e lo ricordiamo tutte le volte che durante la notte siamo costretti ad alzarci perchè la sera prima abbiamo mangiato salumi o formaggi eccessivamente salati.

Oltre che a far male alla nostra salute, mangiare salato provoca in noi una sensazione di sete intensa che il nostro organismo tenta di placare andando alla ricerca di liquidi per potersi reidratare.

Secondo i ricercatori del Centro Max DelbrucK per la medicina molecolare (MDC), però, il mangiare salato favorirebbe anche un maggior appettito evidenziando un singolare legame causa-effetto tra il mangiare salato e lo stimolo della fame.

La ricerca scientifica pubblicata sul Journal of Clinical Investigation ha coinvolto due gruppi di astronauti monitorati durante la simulazione di due viaggi su Marte. Durante le simulazioni di volo gli astronauti hanno assunto differenti quantità di sale, mantenendo, invece, costanti gli altri elementi nutritivi (cibo ed acqua). I ricercatori hanno analizzato le variazioni conseguenti alle variabili indotte dalla sperimentazione verificando che se in un breve periodo un maggior consumo di sale richiede una maggiore assunzione di liquidi, nel lungo periodo non si tende a bere di più, ma ad avere più fame.

Ma qual è la spiegazione di questo fenomeno? In risposta ad un’eccessiva somministrazione di sale, l’acqua viene “immagazzinata” nei reni impedendo una sua eliminazione ed una conseguente disidratazione corporea. E’ l’urea ad evitare che i liquidi del nostro corpo vengano traportati verso l’escrezione urinaria attuando una sorta di meccanismo di difesa.

Questa condizione, però, necessita di molta energia da parte del nostro organismo, energia che viene ricercata andando ad introdurre più cibo nel nostro corpo. Ed è proprio questo bisogno, quindi, a far scaturire una sensazione di fame confermata anche dagli astronauti durante la sperimentazione condotta.