Rischi elevati di salute per chi fa lo spuntino di mezzanotte!

spuntino di mezzanotte

L’allerta arriva direttamente dalla scienza: bisognerebbe bandire l’abitudine dello spuntino di mezzanotte perchè può provocare gravi conseguenze per la nostra salute.

Ma a chi, e pensiamo soprattutto ai giovani, non è mai capitato di lasciarsi andare ad un attacco di fame fuori orario e di assalire il frigorifero durante la notte?

Secondo i ricercatori questa abitudine favorirebbe nei soggetti una manifestazione di cancro al seno o di cancro alla prostata. Ma qual è il legame tra la malattia e gli orari di cena?

Una ricerca condotta presso l’Istituto di Barcellona per la Salute Globale si scaglia contro l’alimentazione nelle ore pre-sonno confermando che chi è abituato a mangiare meno di due ore prima di andare a dormire ha un rischio maggiore del 25% di insorgenza di cancro.

Lo studio ha preso in esame un gruppo di 1.800 persone con cancro al seno o alla prostata e un gruppo di controllo di individui sani. Dai dati analizzati emerge che chi è abituato allo spuntino di notte ha più probabilità di ammalarsi di cancro. Come spiegano gli esperti: <<La nostra ricerca conclude che l’aderenza ai modelli alimentari diurni è associata a un minor rischio di cancro. Questi risultati evidenziano l’importanza di valutare i ritmi circadiani negli studi sulla dieta e i tumori>>.

Il consiglio degli scienziati è cercare di non mangiare di notte. Adesso nuovi studi serviranno ad approfondire la tesi dei ricercatori spagnoli anche se i dati fin qui raccolti sembrano indicare che i tempi del sonno influenzano enormemente la capacità degli individui di metabolizzare il cibo ingerito.

Post Correlati

Articolo pubblicato il 19 Luglio 2018 da:

Paola Foglia è nata a Napoli l’11 luglio 1984. Dopo il diploma di maturità classica ha conseguito una laurea magistrale in Biologia Cellulare e Molecolare con votazione di 110/110 presso l’Università degli Studi di Tor Vergata (Roma). Nel 2016 ha conseguito l’abilitazione alla professione di Biologo. Dal 2018 collabora all’attività editoriale del portale.