Un’ora di movimento al giorno per combattere la sedentarietà

Abbiamo già condiviso numerose volte quali sono i rischi di salute di condurre una vita sedentaria. A volte, però, l’inattività a cui siamo costretti è legata alla tipologia di lavoro che abbiamo scelto e che riduce in maniera preponderante le ore giornaliere di tempo libero utili a dedicarsi allo sport o al movimento.

Non dobbiamo abbatterci, però, secondo uno studio pubblicato sulla rivista scientifica The Lancet non dobbiamo necessariamente stravolgere la nostra quotidianeità per poter tutelare la nostra salute; basterebbe, infatti, una sola ora di movimento al giorno per bilanciare il tempo trascorso dietro la scrivania.

Per arrivare a questa conclusione i ricercatori hanno analizzato 16 studi precedenti (con un campione di circa 1 milione di persone) necessari per misurare la quantità di attività fisica giornaliera indispensabile per poter ridurre il rischio di morte conseguente ad uno stile di vita sedentario.

Leggi la ricerca  Longevità: saranno le donne a vivere più a lungo!

Il comportamento sedentario, infatti, favorisce l’obesità, il diabete, le malattie cardiovascolari: “è possibile eliminare questi rischi se si è abbastanza attivi, anche senza intraprendere degli sport o andare in palestra”, confermano i ricercatori, e quindi semplicemente concedendosi un’ora di passeggiata al giorno o anche un pò di sano movimento in bici.

Nessun particolare sforzo o sacrificio è richiesto: per poter combattere la sedentarietà (e vivere più a lungo) basterebbe recarsi in ufficio a piedi o in bicicletta, programmare una lunga camminata durante la pausa pranzo o scegliere di fare una corsetta prima o dopo l’orario di lavoro.