caffeina

I benefici inattesi della caffeina…

Quanti sono i benefici del caffè che noi tutti già conosciamo? Se consumato nelle giuste dosi, e senza ricorrere ad eccessi quotidiani, bere 2-3 tazzine di caffè al giorno ci aiuta ad essere più svegli, ad aumentare le nostre energie, a stimolare l’intuito e l’intelligenza, a prevenire malattie anche gravi come Alzheimer o Parkinson, a ridurre i rischi di patologie cardiache o l’insorgenza di cancro e tumori.

Una recente ricerca scientifica realizzata dai ricercatori della University of Texas e pubblicata sulla rivista Plos One, ha scoperto che il beneficio del caffè, però, non è soltanto quello di aiutare a svegliarci di mattina ma soprattutto quello di ridurre le problematiche maschili di disfunzione erettile.

Lo studio ha preso in considerazione un campione di più di 3.000 maschi di età superiore ai 20 anni ai quali è stato richiesto di indicare quanti caffè erano abituati a bere ogni giorno e la quantità di caffeina che assumevano giornalmente consumando anche altre bevande come gli energy drink o la coca cola.

Dalla ricerca è emerso che il consumo di una o due tazzine al giorno di caffè, ovvero l’equivalente di 85-170 milligrammi giornalieri di caffeina, porta alla riduzione del 42% della problematica di disfunzione sessuale negli uomini; un aumento nella dose di caffeina (nella fascia da 170 milligrammi a 303 milligrammi giornalieri) determina una diminuzione di rischio del 39%.

Il caffè come rimedio per garantire migliori performance sessuali, quindi, in un momento storico in cui le problematiche di disfunzione erettile sembrano coinvolgere sempre più persone. Come spiegano i ricercatori: <<La caffeina è un inibitore aspecifico delle fosfodiesterasi che aumenta la concentrazione del Gmp ciclico “messaggero” del segnale di vasodilatazione e di rilassamento del tessuto erettile. In pratica, può agire come un “viagra naturale” anche se in modo meno esclusivo e selettivo sull’organo>>.