sesso

Il sesso più appagante è dopo i 40 anni!

Il sesso migliora con l’età, sono sempre più numerose le ricerche scientifiche che conducono a questa conclusione. Il sesso da giovani punta ad aumentare il numero dei rapporti e quindi alla quantità, il sesso da adulti, invece, grazie soprattutto alle esperienze realizzate nel tempo, mira a migliorare la qualità del rapporto.

Ne sono convinti anche i ricercatori dell’Università del Texas con un loro studio pubblicato sulla rivista scientifica Personality: la gioia del sesso è maggiore nelle donne dopo i 40 anni. E un pò di merito sembra essere anche dei maschi adulti che con il passare degli anni si dimostrano molto più attenti alle esigenze sessuali del partner.

Perchè? <<Le quarantenni hanno maggiori motivazioni sessuali e consumano più rapporti rispetto alle donne maggiormente in età fertile>>, confermano gli studiosi. La ricerca realizzata ha analizzato la vita sessuale di oltre 1.000 donne in età compresa tra i 19 e i 50 anni, confermando che l’apice dell’attività sessuale si raggiunge intorno ai 40 anni. La donna sarebbe sempre più desiderosa di conoscere il vero piacere sessuale e, pertanto, sarebbe spinta a cercare attenzioni dal partner molto più spesso rispetto alle ragazze più giovani.

Leggi la ricerca  Dispareunia, quando il sesso non dà piacere ma dolore...

Per quanto riguarda gli orari prescelti, poi, sembra che l’ora migliore per divertirsi a letto è alle 7:30 del mattino o comunque subito dopo essersi svegliati (circa 45 minuti dopo). La posizione prediletta, invece, è quella del missionario ma a parti invertite: lei sopra e lui sotto con la possibilità per la donna di dominare il proprio partner e gestire al meglio il piacere del rapporto.