La rucola può proteggere la salute degli spermatozoi!

spermatozoi

Vi avevamo già parlato tempo fa del bisfenolo-A (BPA), un additivo chimico usato prevalentemente in associazione ad altre sostanze per produrre plastiche e resine.

Sono molteplici i prodotti in commercio contaminati dalla presenza di questa particolare sostanza chimica, come le bottiglie di plastica, i rivestimenti alimentari, ma anche gli scontrini rilasciati dagli esercenti.

Qual è il rischio legato al bisfenolo? Che al contatto viene assimilato nel nostro organismo e va a compromettere la fertilità maschile riducendo la vitalità degli spermatozoi.

Secondo uno studio condotto presso l’Università di Padova, però, in cucina esiste un alimento in grado di proteggere le cellule spermatiche dall’azione del BPA.

E’ la rucola che, in quanto potente alimento antiossidante, è in grado di contrastare gli effetti tossici prodotti dal bisfenolo sui nostri spermatozoi. Come spiegano gli esperti: <<l’estratto di rucola può rappresentare un vero e proprio presidio nutraceutico per il trattamento dell’infertilità maschile o nella preparazione degli spermatozoi durante le tecniche di procreazione medicalmente assistita>>.

La rucola, quindi, non solo può essere un efficace rimedio per proteggere gli spermatozoi di tutti i soggetti che quotidianamente sono costretti al contatto diretto con delle plastiche, ma si configura soprattutto come valido aiuto per chi è già in cura per problemi di fertilità.

Post Correlati

Post pubblicato il 1 Marzo 2019 da: