Attenzione: troppa luce in camera vi farà ingrassare!

luce in camera

E se ci si mettono anche altri fattori, magari ancora più difficili da gestire o controllare, come ad esempio la luce, allora la prova costume per quest’anno sarà davvero dura da superare.

E quindi, forse, non basta più dire di no ad un gelato di troppo o al dolce della domenica se poi a rovinare i piani della nostra dieta ci pensa l’illuminazione in casa.

Ebbene si, l’originale scoperta fatta dai ricercatori dell’Istituto di Ricerca sul Cancro di Londra porta proprio a questa conclusione: riposare in una stanza dove c’è troppa luce può farci ingrassare.

La ricerca scientifica è stata condotta su più di 100 mila donne alle quali è stato chiesto di dare un valore all’intensità della luce presente nelle loro stanze in cui erano solite riposare. Le risposte alle domande sono state successivamente confrontate con i dati relativi alla forma fisica di ciascuna partecipante allo studio (come l’indice di massa corporea) per evidenziare una possibile relazione tra illuminazione e sovrappeso.

Come si legge dalla rivista American Journal of Epidemiology che ha pubblicato lo studio londinese, un’associazione tra esposizione alla luce durante le ore notturne ed obesità esiste ed è verificabile dai risultati ottenuti dai ricercatori.

Diverse sono le ipotesi che possono spiegare una simile correlazione, una fra tutte l’alterazione dei ritmi circadiani giorno-notte che mutano perchè costretti da una continua esposizione alla luce.

Se diventa possibile, quindi, che le luci possano influire negativamente sulla nostra forma fisica, di certo non è ancora comprovabile il contrario, ovvero che di fronte ad una stanza completamente buia i nostri fianchi possano beneficiarne.

Il consiglio dei ricercatori, comunque, è quello di evitare un’eccessiva esposizione alla luce durante le ore notturne, e di riposare a luci spente o comunque attrezzandosi di tende o strutture parasole in grado di evitare alla luce esterna di filtrare nella stanza.

Post Correlati

Articolo pubblicato il 4 giugno 2014 da:

Paolo Carta è nato a Roma il 10 gennaio 1978. Dopo la maturità scientifica consegue un Diploma Universitario per Tecnico Sanitario di Laboratorio presso l’Università degli Studi di Torino. Nel 2008 intraprende la carriera universitaria presso Tor Vergata (Roma) e consegue una laurea specialistica in Biotecnologie Mediche. E’ il responsabile editoriale del portale sin dalla sua messa online.