Il cioccolato fondente per combattere l’insonnia

Sembra quasi che un nuovo aiuto dalla tavola sia finalmente giunto ad alleviare i vostri problemi d’insonnia. Se avete già provato altri rimedi per combattere l’insonnia, ma non avete ancora tratto dei benefici, non perdetevi d’animo, forse il consumo di una normale tavoletta di cioccolato fondente potrà risultare la risposta migliore ai vostri problemi di riposo.

Uno studio condotto in collaborazione tra le Università di Edimburgo e di Cambridge e pubblicato sulla rivista Nature conferma che grazie all’aiuto del cioccolato fondente sarete in grado di regolare al meglio il vostro ciclo sonno-veglia.

Il merito delle proprietà “soporifere” garantite dalla cioccolata è da attribuire alla presenza di magnesio, di cui il cioccolato fondente è molto ricco. Il magnesio, contenuto nel cacao, andrebbe ad agire direttamente sui vostri ritmi circadiani, regolando in maniera ottimale le ore di sonno e veglia e consentendovi un naturale riposo durante le ore notturne.

Leggi la ricerca  Dormire tanto aumenta il rischio di sviluppare un ictus

La ricerca scientifica ha dimostrato come l’apporto di magnesio risulti fondamentale per controllare le cellule che si adattano al ciclo naturale del giorno e della notte. In realtà, per poter ottenere dei reali benefici, il magnesio dovrebbe essere assunto nel giusto quantitativo. Secondo i ricercatori il fabbisogno giornaliero dovrebbe aggirarsi intorno ai 300-400 mg, calcolando che la presenza di magnesio è di circa 150 mg per 100 grammi di cioccolato fondente.

Nessun problema, però, per raggiungere l’ideale fabbisogno di magnesio è possibile consumare una serie di alimenti che, al pari della cioccolata, contengono comunque sufficienti quantità di magnesio. Sulla tavola degli insonni, quindi, non dovrebbero mai mancare alimenti come frutta secca (mandorle o noci), verdure a foglia verde, ma anche pesce, riso o cereali.