Sette ore di sonno per prevenire ictus e malattie

Cercare di dormire almeno sette ore per notte se si vogliono allontanare i rischi di incorrere in malattie cardiovascolari, questo il consiglio dei ricercatori olandesi dell’Istituto per la Salute pubblica e l’ambiente di Bilthoven e dell’Università di Wageningen.

 

Lo studio pubblicato sull’European Journal of Preventive Cardiology ha monitorato per dieci anni lo stile di vita e di salute di più di 14 mila persone (uomini e donne). E’ così emerso che oltre ai più normali condizionamenti di vita (una perfetta dieta alimentare, il consumo o meno di alcool e sigarette…) anche il sonno andrebbe ad influire in maniera decisiva sulla nostra salute.

 

E così un riposo notturno costante di almeno 7 ore di sonno per notte avrebbe effetti benefici su cuore e arterie diminuendo in maniera importante il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari (un rischio più basso del 57% di sviluppare malattie cardiovascolari e inferiore del 67% di morire di ictus o di altre malattie cardiache).

Articolo pubblicato il 4 luglio 2013 da:

Paolo Carta è nato a Roma il 10 gennaio 1978. Dopo la maturità scientifica consegue un Diploma Universitario per Tecnico Sanitario di Laboratorio presso l’Università degli Studi di Torino. Nel 2008 intraprende la carriera universitaria presso Tor Vergata (Roma) e consegue una laurea specialistica in Biotecnologie Mediche. E’ il responsabile editoriale del portale sin dalla sua messa online.