Attenti all’esposizione al sole anche se siete in auto!

E chissà a quali rischi vanno incontro tutte quelle persone che guidano abitualmente un auto cabrio o anche con il tettuccio aperto se, a quanto conferma uno studio recente, neanche i finestrini delle nostre vetture sono in grado di proteggerci dai raggi UV.

Gravi rischi per la salute derivano dall’esposizione al sole, quindi, e sembra non ci sia una difesa sufficiente neanche se si è comodamente rinchiusi in auto e non distesi sul lettino in spiaggia. Secondo uno studio scientifico condotto presso il Boxer Wachler Vision Institute di Beverly Hills i finestrini dell’auto non riescono a filtrare i raggi solari, se non in parte, con percentuali variabili di “copertura” che vanno dal 44 al 96%.

Per giungere a queste conclusioni, pubblicate sulla rivista Jama Ophthalmology, i ricercatori hanno analizzato circa 30 modelli di auto di marche diverse confermando un risultato mediocre di protezione e comunque indipendente dal costo della vettura. Non c’è lusso che tenga, quindi, i rischi per la nostra salute sono gli stessi se la nostra quattro ruote è di classe economica oppure luxury.

Leggi la ricerca  Quando l'aspirina può proteggerci dal cancro

Discorso differente, invece, per quanto riguarda il parabrezza che può prevenire l’esposizione diretta del sole sulla pelle nel 96% dei casi. Il rischio, quindi, proviene dai raggi solari che entrano nella vettura dai lati del guidatore (in misura maggiore) o anche del passeggero esponendo entrambi ad una serie di pericoli di salute come la cataratta o, nel più grave dei casi, il tumore alla pelle.

Il consiglio degli esperti, quindi, è quello di prevenire eventuali problemi cercando di ridurre, anche se si è in auto, l’esposizione diretta dei raggi del sole filtrandoli con l’ausilio di creme protettive.