Una tazza di caffè contro il cancro al colon

Numerosi studi di settore hanno evidenziato le potenzialità benefiche del caffè sull’insorgenza dei tumori, adesso alcuni ricercatori della University of Southern California hanno provato ad approfindire le capacità naturali di una delle bevande più amate dagli italiani di poter ridurre significativamente il rischio di sviluppare un cancro all’intestino.

Secondo lo studio condotto una o due tazzine di caffè al giorno sarebbero in grado di diminuire il rischio di neoplasie intestinali fino al 26% e, nel caso di un caffè espresso, la percentuale tenderebbe ad abbassarsi ulteriormente.

Altra buona notizia è che il caffè non sarebbe l’unica bevanda capace della protezione del nostro intestino, visto che gli stessi effetti benefici sono stati riscontrati anche con l’utilizzo di bevande decaffeinate.

La spiegazione è da ricondurre alla presenza di antiossidanti e di altre componenti chimiche nel caffè utili a prevenire le neoplasie intestinali e, secondo il dottor Stephen Gruber, tra gli autori dello studio, la conclusione di questa ricerca “incoraggerà gli amanti del caffè a gioire del fatto che con la loro tazza di caffè quotidiana possono diminuire il rischio di sviluppare il cancro al colon-retto”.

Post Correlati

Articolo pubblicato il 6 aprile 2016 da:

Paolo Carta è nato a Roma il 10 gennaio 1978. Dopo la maturità scientifica consegue un Diploma Universitario per Tecnico Sanitario di Laboratorio presso l’Università degli Studi di Torino. Nel 2008 intraprende la carriera universitaria presso Tor Vergata (Roma) e consegue una laurea specialistica in Biotecnologie Mediche. E’ il responsabile editoriale del portale sin dalla sua messa online.