Ecco perchè bisognerebbe fare attenzione a prestare i propri auricolari

Un gesto abbastanza comune quello di prestare ad un amico o al compagno i propri auricolari, magari solo per ascoltare della musica, guardare un video o semplicemente per parlare al cellulare.

Secondo un recente studio scientifico, però, dietro quel gesto apparentemente innocuo potrebbe celarsi un rischio evidente per la salute del nostro udito.

Ma come può il semplice gesto di scambiare un oggetto innocuo come gli auricolari arrecare danno alla salute delle nostre orecchie? Partiamo dal presupposto che le orecchie sono un luogo dove possono annidarsi facilmente germi e batteri. E’ il cerume che si forma all’interno dell’orecchio a rappresentare la causa della prolificazione dei batteri: la sua consistenza, infatti, consente ai germi di rimanere “intrappolati” all’interno dell’orecchio e da qui di potersi diffondere su qualsiasi superficie esterna che ne venga a contatto.

Leggi la ricerca  I batteri intestinali potenti anti-cancro ma non per tutti!

Gli auricolari, quindi, sarebbero un ottimo strumento di diffusione per i batteri in grado di trasmettersi con facilità da un orecchio all’altro causando non pochi problemi o fastidi di udito. Non solo, è la stessa cura o manutenzione che prevediamo per i nostri auricolari a favorire il focolaio nel momento in cui, con banale distrazione, li riposiamo nella borsa, nello zaino di scuola o nella tasche del giubbino, altri luoghi notoriamente preda di germi e batteri.

I ricercatori della University of Arizona, quindi, suggeriscono di curare in maniera più attenta ed adeguata i propri auricolari evitando possibili contagi o infezioni. E’ buona norma, quindi, procedere ad una pulizia rigorosa degli auricolari prima di un loro utilizzo (un semplice battufolo di cotone imbevuto di alcol o disinfettante può bastare), a maggior ragione se gli stessi sono utilizzati da più persone contemporaneamente.