Sclerosi multipla, arriva l’ipotesi dei virus

Quali sono i danni che può provocare una malattia degenerativa come la sclerosi multipla al nostro sistema nervoso e in generale al nostro organismo? Ancora oggi, sebbene numerosi studi scientifici abbiano fornito delle indicazioni sulle possibili cause della malattia, la maggior parte delle teorie presentate sono ancora in via di definizione e le sole certezze riguardano concause possibili di tipo genetico, ambientale, infettivo.

A riguardo l’Università di Sassari ha pubblicato sulla rivista Plos One uno studio che metterebbe in correlazione l’insorgere della malattia con la presenza di due virus specifici. Ci sarebbero, quindi, dei virus responsabili della malattia: il virus Epstein Barr (EBV) e il retrovirus HERV-W/MSRV. A far degenerare la malattia è, secondo Antonina Dolei, autrice principale della ricerca, proprio l’infezione tardiva in età adulta con il virus di Epstein Barr, appartenente alla famiglia degli herpesvirus e responsabile della mononucleosi infettiva. Il virus HERV-W/MSRV, invece, sarebbe fortemente presente nella sclerosi multipla, e, quindi, in grado di attivare numerosi processi patologici compatibili proprio con la malattia della sclerosi a placche.

  • Ricerca di: Università di Sassari
  • Pubblicata su: Plos One
  • Conclusione: Il virus di Epstein Barr e il retrovirus HERV-W/MSRV possono essere coinvolti nella patologia

Un pensiero su “Sclerosi multipla, arriva l’ipotesi dei virus

I commenti sono chiusi.