Porti gli occhiali? Secondo la scienza sei più intelligente!

occhiali da vista

Per qualcuno è soltanto un incomodo, per altri, invece, una “protesi” utilissima dalla quale non potersi separare, per altri ancora, soprattutto negli ultimi tempi, soltanto una moda; una cosa, però, è certa: gli occhiali da vista sono parte della nostra quotidianità e ci aiutano a vedere meglio o anche solo a riposare gli occhi.

Secondo una ricerca scientifica condotta dai ricercatori dell’University of Edinburgh e pubblicata su Nature Communications, indossare gli occhiali è anche un sintomo di intelligenza. Perchè?

Lo studio realizzato in Scozia ha cercato di evidenziare un possibile legame scientifico tra gli occhiali e le funzioni cognitive. Nella ricerca sono state coinvolte oltre 300 mila persone, sottoposte a dei test genetici e a dei test di abilità.

Dai dati ottenuti dalla ricerca è emerso che le persone più intelligenti hanno il 28% in più di probabilità di aver bisogno di occhiali e il 32% in più di probabilità di essere miopi.

L’immagine stereotipata del sapientone con gli occhiali, quindi, a questo punto sembra avere un reale fondamento: ma non è il maggior tempo trascorso sui libri a determinare la necessità di indossare gli occhiali, piuttosto una vera e propria condizione genetica. Durante lo studio, infatti, gli esperti hanno individuato 148 regioni genetiche collegate alle funzioni del pensiero e hanno confermato il peso dei geni nell’ereditarietà delle capacità di pensiero.

Quante cose sono scritte nel tuo DNA? Tante. Se sei più intelligente, in pratica, sarà il tuo codice genetico a dirtelo e, allo stesso tempo, quella maggiore capacità cognitiva che ti viene attribuita risulta adesso connessa ad un bisogno di occhiali da vista o di lenti a contatto.

Post Correlati

Articolo pubblicato il 1 giugno 2018 da:

Paolo Carta è nato a Roma il 10 gennaio 1978. Dopo la maturità scientifica consegue un Diploma Universitario per Tecnico Sanitario di Laboratorio presso l’Università degli Studi di Torino. Nel 2008 intraprende la carriera universitaria presso Tor Vergata (Roma) e consegue una laurea specialistica in Biotecnologie Mediche. E’ il responsabile editoriale del portale sin dalla sua messa online.