Masticare gomme farà bene ai denti?

La risposta è si, se nelle gomme che mastichiamo è contenuto lo xilitolo. Lo xilitolo, o anche detto “zucchero del legno” è un composto che viene estratto da alcuni alimenti come fragole, prugne, lampone e ha un ridotto contenuto di calorie. Utilizzato in sostituzione dello zucchero tradizionale, gli esperti hanno sempre riconosciuto i benefici di un suo consumo per la salute dei denti.

Una nuova ricerca scientifica condotta presso l’Università Statale di Milano conferma che masticare chewing-gum con xilitolo può ridurre fino al 30% il rischio di carie negli adulti.

Lo studio ha coinvolto due gruppi di volontari per un totale di circa 120 persone: al primo gruppo è stato richiesto di consumare gomme senza xilitolo (gruppo di controllo) e al secondo gruppo di consumare chewing-gum con il 30% di xilitolo. La dose di consumo prevista dalla sperimentazione era di 5 gomme al giorno per la durata di un anno suddivise in 2 gomme al mattino, 2 dopo pranzo e 1 la sera. Ai partecipanti, inoltre, è stato richiesto di non modificare le proprie abitudini di igiene orale per tutta la durata dello studio (24 mesi).

Al termine della ricerca i risultati ottenuti hanno confermato una diminuzione del rischio di carie del 23% nel gruppo che aveva utilizzato lo xilitolo rispetto al gruppo di controllo. Non solo, durante i due anni dello studio il gruppo di controllo aveva subito un maggior numero di interventi di otturazione ed estrazione dentale al confronto con il gruppo dello xilitolo.

La novità introdotta dal ricerca riguarda, inoltre, il dosaggio efficace dello xilitolo: mentre precedenti studi confermavano un’azione di protezione dentale solo con un quantitativo da 3 a 8 grammi al giorno, il nuovo studio riduce le quantità necessarie per un beneficio di prevenzione a 2,5 grammi al giorno.